Marisa Laurito

Marisa Laurito nasce il 19 aprile del 1951 a Napoli. Intenzionata a diventare un’attrice sin da bambina, entra nella compagnia teatrale di Eduardo De Filippo, con la quale esordisce a diciotto anni in “Le bugie con le gambe lunghe”. In seguito, appare in diverse trasposizioni televisive di opere di Eduardo: si ricordano, tra l’altro, “Li nepute de lu sinneco”, in cui interpreta Concettella, “Na santarella”, “Uomo e galantuomo”, “De Pretore Vincenzo”, “Gli esami non finiscono mai” (nel quale interpreta Piciocca) e il celebre “Natale in casa Cupiello“. Nella seconda metà degli anni Settanta Marisa Laurito esordisce al cinema: solo nel 1976 recita in “Gegè Bellavita”, in “L’Italia s’è rotta” e in “Perdutamente tuo” mi firmo Macaluso Carmelo fu Giuseppe”. Due anni più tardi veste i panni di Luisella nel film di Sergio Corbucci “La mazzetta” e di Suor Susanna in “Pari e dispari” (con Bud Spencer e Terence Hill).

Dopo avere fatto parte del cast de “I guappi non si toccano”, nel 1980 viene diretta da Nanni Loy in “Café Express”. Dopo “La pagella” e “Pronto… Lucia”, nel 1984 appare in “A tu per tu” e ne “Il mistero di Bellavista“, oltre che in “Uccelli d’Italia” e in “Mi faccia causa”, di Steno. Nel 1985 è accanto a Renzo Arbore in tv nella trasmissione cult “Quelli della notte”, e poco dopo affianca Raffaella Carrà in “Buonasera Raffaella”, show di prima serata. Dopo avere recitato ne “Il tenente dei carabinieri” e avere presentato “Marisa la nuit” e “Fantastico” (insieme con Adriano Celentano), nella stagione 1988/89 l’attrice campana approda a “Domenica In“, con la regia di Gianni Boncompagni, cantando anche la sigla “Ma le donne”. Proprio nel 1989 Marisa Laurito partecipa addirittura al Festival di Sanremo, cantando il brano ironico “Il babà è una cosa seria”, e facendosi notare per i suoi abiti stravaganti e appariscenti; nello stesso anno si aggiudica un Telegatto, assegnatole in quanto personaggio televisivo dell’anno.

Tornata nel 1990 a “Fantastico“, dove affianca Pippo Baudo, l’anno successivo recita nel film “Terre nuove” (con Antonio Banderas): grazie a questo ruolo, vince il premio come migliore attrice protagonista al Festival del Cinema di Bogotà, in Colombia. Nel 1992 torna su Raiuno con “Serata d’onore”, varietà in dodici puntate in prima serata che intende celebrare grandi personaggi dello spettacolo. Poco dopo passa alla Fininvest: insieme con Ezio Greggio conduce “Paperissima“, ma i risultati di ascolto sono inferiori rispetto alle edizioni precedenti. Anche per questo, torna in Rai già nel 1993, partecipando a “Pomeriggio in famiglia”, varietà della domenica pomeriggio di Raidue diretto da Michele Guardì e presentato da Alessandro Cecchi Paone e Paola Perego: complice la forte concorrenza di “Buona domenica” su Canale 5, “Domenica In” su Raiuno e “Quelli che il calcio” su Raitre, tuttavia, il programma non raggiunge il successo sperato, e viene cassato al termine della stagione.

Nel 1994 Marisa Laurito torna in Fininvest, ma anche questa volta l’esperienza si rivela un flop: il varietà che conduce, “Donne dell’altro mondo”, viene infatti cancellato dopo poche puntate per colpa degli ascolti deludenti. Un altro insuccesso si materializza nel 1995, anno in cui l’artista napoletana presenta su Raiuno “Caro bebè”, varietà che vede anche la partecipazione dei Trettrè: anche questa volta, il programma viene chiuso in anticipo. Nel 1997 la Laurito torna a recitare, affiancando Maria Amelia Monti, Athina Cenci e Angela Finocchiaro nel telefilm di Canale 5 “Dio vede e provvede“, nei panni di una suora. Nell’estate del 2001 su Raiuno presenta il quiz “Piazza la domanda”, mentre nel 2005 torna a collaborare con Renzo Arbore in “Speciale per me – Meno siamo meglio stiamo”, show in onda nella seconda serata del sabato su Raiuno.

Negli anni successivi si dedica principalmente al teatro: dopo avere portato in scena tra il 2006 e il 2009 “Menopause the Musical“, con la regia di Manuela Metri, tra il 2009 (anno in cui le viene assegnato il Premio Villa Massa) e il 2011 è una delle protagoniste della commedia di Garinei e Giovannini “Aggiungi un posto a tavola”, dove – accanto a Gianluca Guidi – veste i panni di Consolazione. Nello stesso periodo torna sul piccolo schermo sul canale satellitare Alice Home Tv, dove presenta la trasmissione di cucina “Pasta, Love e Fantasia”, mentre su Canale 5 recita nella fiction “Baciati dall’amore”, accanto a Lello Arena, Marco Columbro, Giampaolo Morelli e Gaia Bermani Amaral.

A partire dall’estate del 2012 è – insieme con Corrado Tedeschi, Marco Columbro, Maria Teresa Ruta e Margherita Zanatta – uno dei volti di Vero Capri, nuovo canale del digitale terrestre: l’esperienza, tuttavia, si conclude dopo qualche mese a causa della mancanza di fondi economici.

Nel 2013, dunque, Marisa Laurito torna in Rai, diventando una delle conduttrici de “I fatti vostri“, su Raidue: nel programma diretto da Michele Guardì si occupa principalmente di cucina. Nell’autunno del 2014, è una delle concorrenti di “Ballando con le stelle“, lo show del sabato sera di Raiuno presentato da Milly Carlucci, in cui fa coppia con Stefano Oradei: i due, tuttavia, vengono eliminati già al termine della prima puntata.

 

Condividi sui tuoi social preferiti:

Facebook
Twitter
Follow by Email
RSS